Bellezza sostenibile - Veneto magazine

Bellezza sostenibile

Studio di nuovi filati sempre più naturali.

La sostenibilità oggi è un tema dominante, quasi una moda a cui uniformarsi, ma ci sono aziende “pilota” che ne hanno fatto un percorso dalle radici antiche, che sfocia in progetti concreti e realmente a vantaggio del sistema pianeta.

La storica casa di tessuti veneziana Rubelli da anni ha affiancato ai consueti valori della durabilità, bellezza ed esclusività dei prodotti quello della sostenibilità, che passa attraverso lo studio di nuovi filati sempre più naturali, l’attenzione garantita da Enti Certificatori ufficiali che moltissimi tessuti non rilasciano sostanze nocive per la salute dell’uomo e dell’ambiente, la riduzione, infine, dell’impatto ambientale relativo sia all’inquinamento acustico che impiantistico-energetico nelle due sedi in provincia di Venezia e Como.

Nel 2021 Rubelli ha lanciato una serie di tessuti “ecosostenibili”, realizzati con una innovativa fibra bio-sourced prodotta a partire da estratti biologici di semi di ricino e con una viscosa ecologica derivata da legno e polpa provenienti da foreste gestite in modo responsabile e i cui scarti di lavorazione vengono recuperati all’interno del ciclo produttivo.

Sono tessuti non solo rispettosi dell’ambiente, ma anche performanti e belli esteticamente.

Ma è il 2022 che segna il passo dell’ecosostenibilità più accorta: è stato infatti messo a punto un nuovo filato di recupero degli scarti della propria tessitura, utilizzando le cosiddette false-cimose, i “nastri” che trattengono la trama e che in fase di tessitura vengono automaticamente tagliati ed eliminati.

Sottoposti ad un particolare processo di rilavorazione e poi opportunamente trattati, rinascono oggi in un “nuovo” filato, con un sistema di economia circolare reale. Un’attenzione che non poteva sfuggire ai più attenti brand della moda e del design, che della partnership con Rubelli hanno fatto spesso un punto di forza: tra queste, la luxury designer Mara Dal Cin, che tra le prime ha utilizzato per le sue gonne la fibra bio-sourced.

ARTICOLI CORRELATI

  • All Posts
  • Architettura
  • Eventi & Spettacolo
  • Food & Beverage
  • Moda & Design
  • Salute
  • Sport
  • Viaggi

SEGUICI SUI SOCIAL

Veneto Magazine

Un nuovo progetto editoriale ideato da Mara Dal Cin e Fabrizio Ditadi nato per valorizzare le località e le eccellenze più suggestive ed esclusive della regione Veneto.

Registrazione al Tribunale n.305/22
N°iscrizione ROC 39548
ISSN 2974-9468
Linea Edizioni

Ultimi articoli

  • All Posts
  • Architettura
  • Eventi & Spettacolo
  • Food & Beverage
  • Moda & Design
  • Salute
  • Sport
  • Viaggi

Legale

Questo è il blog di Veneto Magazine, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Treviso.

In quanto tale non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N.62 del 07.03.2001 Tutte le notizie ricevute sono sottoposte ad un processo formale di valutazione redazionale volto a verificare il contenuto degli articoli inviati. Parte delle immagini usate in questo blog proviene dalla rete e i diritti d’autore appartengono ai rispettivi proprietari.

© 2023 Veneto Magazine | Privacy policy | Cookie policy

Sito realizzato da Memento Comunicazione