Casa Bianca al mare fa 100 - Veneto magazine

Casa Bianca al mare fa 100

Il boutique hotel più antico di Jesolo, compie 100 anni tra riprese cinematografiche, celebrities internazionali e un magico ristorante gourmet vista mare

Con il suo stile inconfondibile che riporta alla Belle époque e l’eleganza sobria, tutta giocata sulle tonalità del bianco e del blu, Casa Bianca al Mare è un vero gioiello incastonato tra il mare e il verde degli alberi secolari che lo circondano. Con sole 37 camere, di cui ben 30 tra suites e junior suites, il boutique hotel è un’autentica oasi di pace nel centro del Lido di Jesolo. Scelto come set cinematografico da registi come Pietro Germi, per il suo celebre Signore e Signori, e da Massimo D’Alatri, per la sua deliziosa commedia Americano Rosso, al Casa Bianca hanno soggiornato artisti e personaggi del jet set internazionale tra cui Mina, Domenico Modugno e i Rolling Stones che proprio nella casetta nel parco, allora sala di incisione, hanno persino registrato alcuni brani. Ma la presenza decisiva, che ha dato il via alla fama e alle frequentazioni d’élite del boutique hotel sul mare, è stato Gabriele D’Annunzio che qui amava soggiornare circondandosi dei personaggi più illustri del bel mondo di quegli anni.

With its unmistakable style reminiscent of the Belle époque and its understated elegance, all played out in shades of white and blue, Casa Bianca al Mare is a jewel nestled between the sea and the green of the centuries-old trees surrounding it. With only 37 rooms, 30 of which are suites and junior suites, the boutique hotel is an authentic oasis of peace in the centre of Lido di Jesolo. Chosen as a film set by directors such as Pietro Germi, for his famous film Signore e Signori, and by Massimo D’Alatri, for his delightful comedy Americano Rosso, the Casa Bianca has hosted artists and personalities from the international jet set, including Mina, Domenico Modugno and the Rolling Stones, who even recorded some songs in the little house in the park, which used to be a recording studio. But the crucial figure, who kick started the fame and the celebrity clientele of the boutique hotel by the sea, was Gabriele D’Annunzio, who loved to stay here, surrounding himself with the most eminent personalities of the high society of his time.

Edificato nel 1923, il Casa Bianca è stato recentemente restaurato, grazie ad una partnership d’eccellenza tra l’imprenditore Mario Moretti Polegato e la storica famiglia di hotellier Menazza, con l’obiettivo di entrare a breve nel circolo Relais & Chateaux. Oggi l’hotel splende di nuova luce grazie ai vari interventi di ristrutturazione e restyling degli interni, affidati all’architetto Rosario Picciotto dello studio RPC8 di Roma insieme alla progettazione del ristorante gourmet Amarmio che soddisfa anche i palati più raffinati grazie a una proposta gastronomica personalizzata dallo chef Alessio Rigon, che propone piatti che sono un inno alle specialità di pesce accompagnati da una pregiata scelta di vini.

La sua unicità si percepisce già dalla splendida hall in stile Liberty, dove le tre vetrate ad arco che disegnano l’ingresso dal parco si duplicano sul lato della spiaggia, dando vita a due uscite gemelle perfettamente identiche. Nella sala si trova un prezioso divano a barca firmato Kenzo, caro amico della famiglia Polegato, e diversi oggetti di design appartenuti alla sua casa privata, mentre sulle pareti si possono ammirare i bozzetti di alcuni abiti disegnati dallo stilista giapponese. Il dòhor panoramico, dove si trova la piscina privata, ospita un’emozionante statua di Igor Mitoraj che guarda placida verso il mare. Il restyling delle camere reinterpreta le atmosfere romantiche degli interni originali con abat-jour che impreziosiscono i comodini, pregiati tessuti naturali per i rivestimenti e una palette di colori ispirata alle atmosfere marinare.

Oggi Casa Bianca al Mare è l’unico esempio di architettura storica sopravvissuto all’urbanizzazione di Jesolo che si è sviluppata negli anni seguendo un filone più modernista e metropolitano con l’obiettivo di diventare la “città del futuro”. Tra grattacieli e progetti di design contemporaneo, Casa Bianca al Mare spicca con il suo fascino intramontabile come un castello sul mare che non smette di far sognare chiunque lo osservi.

hotelcasabianca.com

Built in 1923, the Casa Bianca was recently restored, thanks to a prestige partnership between entrepreneur Mario Moretti Polegato and the legendary family of hotelliers Menazza, aiming to become soon part of the Relais & Chateaux circuit. Today the hotel shines in a new light as a result of the interior renovation and restyling, entrusted to architect Rosario Picciotto of the RPC8 studio in Rome who also designed the gourmet restaurant Amarmio. Its uniqueness can already be perceived from the splendid Art Nouveau Hall, where the three arched windows that shape the entrance from the park are mirrored on the beach side, creating two perfectly identical twin exits. In the hall there is a precious boat-shaped sofa signed Kenzo, a close friend of the Polegato family, and various design objects that belonged to his private home, while on the walls one can admire sketches of some of the clothes designed by the Japanese fashion designer. The panoramic dòhor, featuring the private swimming pool, hosts an inspiring statue by Igor Mitoraj gazing placidly out to sea. The restyling of the rooms revisits the romantic atmospheres of the original interiors with abat-jours embellishing the bedside tables, precious natural fabrics for the upholstery and a maritime inspired colour palette.

Today Casa Bianca al Mare is the only historical building that survived Jesolo’s urbanisation, which over the years has developed along more modern and metropolitan lines with the goal of becoming the “city of the future”. Among skyscrapers and contemporary design projects, Casa Bianca al Mare stands out with its timeless charm like a castle on the sea that never ceases to enchant whoever is looking at it.

hotelcasabianca.com

ARTICOLI CORRELATI

  • All Posts
  • Architettura
  • Eventi & Spettacolo
  • Food & Beverage
  • Moda & Design
  • Salute
  • Sport
  • Viaggi

SEGUICI SUI SOCIAL

Veneto Magazine

Un nuovo progetto editoriale ideato da Mara Dal Cin e Fabrizio Ditadi nato per valorizzare le località e le eccellenze più suggestive ed esclusive della regione Veneto.

Registrazione al Tribunale n.305/22
N°iscrizione ROC 39548
ISSN 2974-9468
Linea Edizioni

Ultimi articoli

  • All Posts
  • Architettura
  • Eventi & Spettacolo
  • Food & Beverage
  • Moda & Design
  • Salute
  • Sport
  • Viaggi

Legale

Questo è il blog di Veneto Magazine, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Treviso.

In quanto tale non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N.62 del 07.03.2001 Tutte le notizie ricevute sono sottoposte ad un processo formale di valutazione redazionale volto a verificare il contenuto degli articoli inviati. Parte delle immagini usate in questo blog proviene dalla rete e i diritti d’autore appartengono ai rispettivi proprietari.

© 2023 Veneto Magazine | Privacy policy | Cookie policy

Sito realizzato da Memento Comunicazione