Le imperdibili dell'inverno - Veneto magazine

Le imperdibili dell'inverno

Una grande programmazione culturale invernale, mostre imperdibili vi aspettano in alcuni dei maggiori Musei e Fondazioni del Veneto. La Fondazione Musei Civici di Venezia prosegue il suo excursus sui Maestri del ’900 ospitando Marc Chagall e i suoi contemporanei al Centro Culturale Candiani di Mestre (VE) dal 30 settembre 2023 al 13 febbraio 2024. La mostra, composta da 6 sezioni, esplora il concetto di pittura del sogno e di fantasia illogica e istintiva. In questo percorso l’opera di Chagall, partendo dal suo Rabbino di Vitebsk (1914-22), tesse un fil rouge fra gli stili e i capolavori di artisti che ha o che lo hanno influenzato, conservati a Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’Arte Moderna. Dal 21 ottobre 2023 al 21 gennaio 2024, il Museo Civico di Bassano del Grappa (VI) apre le porte agli scatti della Photographer of the people, co-fondatrice della rivista di fotografia Aperture diffusa a livello internazionale, ora anche fondazione no-profit, e prima donna a cui il MoMa abbia dedicato una retrospettiva nel 1965: Dorothea Lange. Con oltre 150 scatti, la mostra ti accompagnerà in un percorso che attraversa la sua intera opera, soffermandosi sul lasso temporale che va dagli anni ’30 alla Seconda guerra mondiale, periodo in cui l’artista riesce a immortalare la vita degli “ultimi”, degli americani che vissero la Grande Depressione. Celeberrima la sua Migrant Mother. 

Nonostante i temi, la chiave di interpretazione di Dorothea Lange non è mai pietistica, ma piuttosto una lente che sviscera il contesto sociale con comprensione, sensibilità, partecipazione e immensa umanità. Una mostra minuziosa e approfondita dedicata a Giorgio de Chirico, ospitata a Palazzo Sarcinelli a Conegliano (TV), tesse una narrazione artistica ed emotiva attraverso la vasta gamma di tecniche con cui si è misurato l’artista: pittura, disegno, acquerello, scultura e litografia. Il percorso espositivo, composto di 71 opere e visitabile dal 11 ottobre 2023 al 25 febbraio 2024, si concentra sul periodo neometafisico di de Chirico (1965-1978 ca.), con personaggi insoliti e ambientazioni alterate in grado di dare nuova vita e superare le avanguardie del primo Novecento. I suoi capolavori restituiscono all’osservatore sensazioni di enigmatico isolamento e inquietante costrizione, caratteristiche che rendono la sua opera fresca e attuale per il pubblico moderno. Così celebrata e così gremita di contraddizioni evidenti e nascoste: è la superpotenza statunitense; questo il messaggio della mostra allestita dal 13 settembre 2023 al 21 gennaio 2024 al Centro Culturale Altinate/San Gaetano di Padova, un percorso che espone diverse forme d’arte, dalla fotografia in bianco e nero a quella a colori, dalla pop art alla street art. Attraverso 130 opere di 120 artisti americani, e non, vengono messe a nudo le ipocrisie ed esplorati aspetti centrali della storia e della società degli Stati Uniti, come il patriottismo, le guerre del XX secolo, le guerriglie interne, l’uso delle armi, il terrorismo e il movimento Black Lives Matter. L’autunno fotografico di Palazzo Roverella a Rovigo prosegue e dopo Capa e Doisneau è il momento della più grande monografia mai proposta in Italia su Tina Modotti. La mostra, che dal 22 settembre 2023 al 28 gennaio 2024 espone più di 200 opere tra immagini e video, documenta l’intera opera della fotografa, dalle architetture alle nature morte, per poi spaziare nel racconto della vita, del lavoro e della quotidianità dei ceti popolari, contadini e operai messicani, cui lei sentiva di appartenere. Un percorso fotografico che trasporta i visitatori attraverso la bellezza della natura e le ingiustizie sociali. E si accenderanno i riflettori, dal 28 ottobre 2023 al 25 febbraio 2024, su un aspetto non ancora sufficientemente indagato delle multiformi espressioni della più vitale delle avanguardie italiane. La mostra Futurismo di Carta. Forme dell’Avanguardia nei manifesti della Collezione Salce, Complesso di San Gaetano a Treviso, abbraccia un arco di tempo che va dal 1915 circa al 1940, considerando tre principali filoni all’interno della produzione futurista: l’interpretazione della figura umana, la velocità e il movimento, l’espressione della cultura e della società. Tra gli artisti presenti in mostra si ricordano Mario Sironi, Marcello Dudovich, Fortunato Depero, Federico Seneca, Marcello Nizzoli, Gino Boccasile, Nicolai Diulgheroff, Xanti Schawinsky, Giulio Cisari, Lucio Venna, Umberto di Lazzaro, Luigi Martinati. Dal 21 ottobre 2023 al 1 aprile 2024 presso la Galleria d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro a Venezia, si potrà ammirare l’esposizione Il ritratto veneziano dell’Ottocento dedicata alla ricostruzione della rassegna del 1923 e vedere, di nuovo riuniti, i volti di numerosi protagonisti della società, dell’arte, della cultura, della vita di un territorio allargato che dal capoluogo veneto si estende fino al Friuli-Venezia Giulia.

veneto.eu

A great winter cultural programme, unmissable exhibitions are waiting for you in some of the major Museums and Foundations in Veneto. The Fondazione Musei Civici di Venezia continues its excursus of the Masters of the 20th century by hosting Marc Chagall and his contemporaries at the Centro Culturale Candiani in Mestre (Venice) from 30 September 2023 to 13 February 2024. The exhibition, consisting of 6 sections, explores the concept of dream painting and illogical, instinctive fantasy. In this journey, Chagall’s work, starting with his Rabbi of Vitebsk (1914-22), weaves a thread among the styles and masterpieces of artists he has or who have influenced him, preserved at Ca’ Pesaro International Gallery of Modern Art. From 21 October 2023 to 21 January 2024, the Museo Civico in Bassano del Grappa (VI) will open its doors to the shots of the Photographer of the people, co-founder of the internationally popular photography magazine Aperture, now also a non-profit foundation, and the first woman to whom MoMa dedicated a retrospective in 1965: Dorothea Lange. With more than 150 photographs, the exhibition will take you on a journey through her entire body of work, focusing on the time span from the 1930s to World War II, a period in which the artist succeeded in immortalising the lives of the “ underdogs”, the Americans who lived through the Great Depression, and her famous “Migrant Mother”. Despite the themes, Dorothea Lange’s key to interpretation is never pietistic, but rather a lens that dissects the social context with understanding, sensitivity, participation, and immense humanity. A meticulous and in-depth exhibition dedicated to Giorgio de Chirico, hosted at Palazzo Sarcinelli in Conegliano (TV), weaves an artistic and emotional narrative through the vast range of techniques with which the artist measured himself: painting, drawing, watercolour, sculpture and lithography. The exhibition, consisting of 71 works and open to the public from 11 October 2023 to 25 February 2024, focuses on de Chirico’s neo-metaphysical period (c. 1965-1978), with unusual characters and altered settings that breathe new life into and surpass the avant-garde of the early 20th century. His masterpieces give the observer feelings of enigmatic isolation and disturbing constriction, characteristics that make his work fresh and relevant to the modern audience. So celebrated and so full of evident and hidden contradictions: the American superpower; this is the message of the exhibition set up from 13 September 2023 to 21 January 2024 at the Centro Culturale Altinate/San Gaetano in Padua, an itinerary that displays different art forms, from black and white photography to colour photography, from pop art to street art. Through 130 works by 120 American and non-American artists, hypocrisies are laid bare and central aspects of US history and society are explored, such as patriotism, 20th century wars, internal turmoil, the use of weapons, terrorism, and the Black Lives Matter movement. The photographic autumn at Palazzo Roverella in Rovigo continues and after Capa and Doisneau it is time for the largest monographic exhibition ever proposed in Italy on Tina Modotti. The exhibition, which runs from 22 September 2023 to 28 January 2024 and exhibits more than 200 works including images and videos, documents the photographer’s entire oeuvre, from architecture to still life, and then ranges over the life, work and everyday life of the working classes, peasants and Mexican workers, to whom she felt she belonged. A photographic journey that transports visitors through the beauty of nature and social injustice. And it will turn the spotlight, from 28 October 2023 to 25 February 2024, on an as yet insufficiently investigated aspect of the multifaceted expressions of the most vital of the Italian avant-gardes. The exhibition Futurismo di Carta. Forms of the Avant-garde in posters from the Salce Collection, Complesso di San Gaetano in Treviso, embraces a time span from around 1915 to 1940, considering three main strands within Futurist production: the interpretation of the human figure, speed and movement, and the expression of culture and society. Among the artists featured in the exhibition are Mario Sironi, Marcello Dudovich, Fortunato Depero, Federico Seneca, Marcello Nizzoli, Gino Boccasile, Nicolai Diulgheroff, Xanti Schawinsky, Giulio Cisari, Lucio Venna, Umberto di Lazzaro and Luigi Martinati. From 21 October 2023 to 1 April 2024 at the Galleria d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro in Venice, the exhibition Il ritratto veneziano dell’Ottocento dedicated to the reconstruction of the 1923 exhibition will be on show, once again bringing together the faces of numerous protagonists of society, art, culture, and the life of an extended territory that stretches from the Venetian capital to Friuli-Venezia Giulia.

ARTICOLI CORRELATI

  • All Posts
  • Architettura
  • Eventi & Spettacolo
  • Food & Beverage
  • Moda & Design
  • Salute
  • Sport
  • Viaggi

SEGUICI SUI SOCIAL

Veneto Magazine

Un nuovo progetto editoriale ideato da Mara Dal Cin e Fabrizio Ditadi nato per valorizzare le località e le eccellenze più suggestive ed esclusive della regione Veneto.

Registrazione al Tribunale n.305/22
N°iscrizione ROC 39548
ISSN 2974-9468
Linea Edizioni

Ultimi articoli

  • All Posts
  • Architettura
  • Eventi & Spettacolo
  • Food & Beverage
  • Moda & Design
  • Salute
  • Sport
  • Viaggi

Legale

Questo è il blog di Veneto Magazine, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Treviso.

In quanto tale non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N.62 del 07.03.2001 Tutte le notizie ricevute sono sottoposte ad un processo formale di valutazione redazionale volto a verificare il contenuto degli articoli inviati. Parte delle immagini usate in questo blog proviene dalla rete e i diritti d’autore appartengono ai rispettivi proprietari.

© 2023 Veneto Magazine | Privacy policy | Cookie policy

Sito realizzato da Memento Comunicazione